...cosa meglio di questo quadro di Dalì esprime ciò che voglio rappresentarvi.../ ... what better than this Dali painting expresses what I want to represent you .....

mercoledì 2 febbraio 2011

un incontro illuminante.........

quello con il libro "LE PARFUM" di Edmond ROUDNITSKA
  Vi propongo, se avete voglia si seguirmi, una lettura interessante 
ed appassionante per chi vuole conoscere qualcosa di più di questo mondo "profumato" apparentemente misterioso e rivolto a pochi "eletti";
non è assolutamente così e chi lo dice è qualcuno che ormai non c'è più, ma che da tutti gli addetti ai lavori è considerato il più grande Maitre Parfumeur  del XX secolo, Edmond Roudnitska.


Libera traduzione dal francese all'italiano; nel tradurre non si è tenuto conto di eventuali "modi di dire" o particolari "slang" a me sconosciuti; per cui
prendetela così com'è e buona (interessante) lettura!!

         IL PROFUMO
 di  Edmond ROUDNITSKA    IL Maestro profumiere del XX secolo


                                     PREFAZIONE

Non c'è alcun dubbio che sul profumo si siano scritte un gran numero di inesattezze.
Per due ragioni: 1) i sei (?) grandi compositori del passato che avrebbero potuto chiarire i dubbi sono rimasti in silenzio, per eccesso di esoterismo, per difficoltà ad esprimersi chiaramente, ma anche per paura di esser derubati;
2) la maggior parte di coloro che hanno scritto di profumo non erano qualificati per farlo o si sono serviti di fonti errate.
Una quantità incredibile di pregiudizi si sono stabiliti da tempo, una vera e propria mitologia del profumo ha fatto distorcere la mente del pubblico come voler nascondere una verità, sia pur così accattivante.
Quindi dobbiamo fare una dura salita. Lo faremo con una fede ardente nel valore espressivo di una bella costruzione olfattiva, con l'amore di una professione che è stata tutta la mia vita e con l'esperienza di settant'anni di sforzi in questo settore.
Ci concentreremo quindi nel mostrare il vero volto di un profumo così sconosciuto. Sconosciuto a coloro che lo amano, in particolare sconosciuto ad avvocati e legislatori che non si sono mai avvicinati alle mie creazioni e che non si sono mai prodigati di difenderle dai saccheggiatori. Questa situazione non può continuare senza causare la morte della creazione stessa.
Questo libro ha tra gli altri scopi, il convincerli che non meno di opere all'interno di vista ed udito, un buon profumo è influenzato dalla legge del 11 marzo 1957 (in Francia) in materia di proprietà artistica, e che solo l'applicazione rigorosa di questa legge lo proteggerà dal plagio che potrà rendere la situazione irreversibile.
I profumi sono anche parte del nostro patrimonio culturale e artistico, dobbiamo incoraggiare e sostenere coloro che ne sono i veri artefici.

(omissis)
La professione è dominata, con poche eccezioni, dallo spirito di profitto piuttosto che dal gusto e dal senso della bellezza; ha perso la sua capacità creativa.
 


CONTINUA PROSSIMAMENTE
                                                                            Mauro
Posta un commento